giovedì , 24 Giugno 2021

Marino – fondo perduto per la ristorazione

Contributo a fondo perduto del 90% max di 10.000 per acquisti prodotti, con documentazione fiscale, a partire dal 14 agosto 2020 che provengono dalle filiere agricole e agroalimentari Made in Italy. C’è tempo fino al 28 novembre per presentare le richieste di contributo relative al Fondo Ristorazione. L’ammontare del contributo a fondo perduto va da un minimo di 1.000 a un massimo di 10.000 euro. Il 90% verrà erogato al momento dell’accettazione della domanda e il restante 10% su presentazione della quietanza di pagamento. “Invito tutti gli interessati a rivolgersi al nostro Sportello di consulenza per le pmi, istituito già da tempo per venire incontro alle esigenze degli imprenditori e di tutti coloro che svolgono un’attività produttiva in genere, per non perdere questa notevole opportunità” sono le parole dell’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita. Le domande si presentano tramite Spid sul portale www.portaleristorazione.it. Tutte le Info utili nell’allegato fornito da LM FINANCE SRL che sintetizza gli elementi essenziali del Bando regionale pubblicato ieri sul BURL. Per assistenza rivolgersi al dr. Luca Camerata di LM FINANCE SRL ai seguenti recapiti: 3899974137 e info@lmfinancesrl.it dalle 10,00 alle 18,00.

IL CONTRIBUTO
Il fondo Ristorazione, grazie a una dotazione di 600 milioni di euro, garantisce un sostegno dell’ho.re.ca e alla filiera agroalimentare, contrastando anche lo spreco. Il fondo consente di richiedere contributi a fondo perduto per l’acquisto di prodotti 100% Made in Italy. SOGGETTI BENEFICIARI Il contributo può essere richiesto dalle imprese in attività a decorrere dal 1° gennaio 2019 con l’iscrizione al registro delle imprese con il codice ATECO prevalente: • 56.10.11 (ristorazione con somministrazione) • 56.29.10 (mense) • 56.29.20 (catering continuativo su base contrattuale) • 56.21.00 (attività di ristorazione connesse alle aziende agricole) • 55.10.00 (alberghi) limitatamente alle attività autorizzate alla somministrazione di cibo. Queste ultime dovranno aver subito fra marzo e giugno 2020 un calo di fatturato di almeno il 25% rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. SPESE AMMISSIBILI I prodotti che rientrano nel fondo ristorazione sono tutti quelli acquistati con documentazione fiscale, a partire dal 14 agosto 2020 che provengono dalle filiere agricole e agroalimentari Made in Italy. – Prodotti Vitivinicoli – Pesca e acquacoltura – Prodotti DOP e IGP Le domande che contengono l’acquisto di prodotti Dop e Igp e prodotti ad alto rischio spreco (riportati sulla tabella che segue) sono considerate prioritarie nell’assegnazione delle risorse.

L’ammontare del contributo a fondo perduto andrà da un minimo di 1000 euro ad un massimo di 10.000 euro che verrà erogato: – mediante pagamento di un anticipo del 90% al momento dell’accettazione della domanda, a fronte della presentazione dei documenti fiscali certificanti degli acquisti effettuati, anche non quietanzati, nonché di una autocertificazione attestante la sussistenza o meno dei requisiti definiti. – Il restante 10% sarà corrisposto a seguito della presentazione della quietanza di pagamento. L’erogazione del contributo viene effettuata nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa europea in materia di aiuti de minimis.

PRODOTTI A RISCHIO DI SPRECO
In coerenza con il paniere elaborato dal “Tavolo per la lotta agli sprechi e per l’assistenza alimentare” per il Programma di distribuzione delle derrate alimentari agli indigenti di cui al, l’articolo 58 del decreto-legge del 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, si elencano i prodotti a rischio spreco alimentare a causa della pandemia Covid -19. PRODOTTI (Tipologia) Latte 100% italiano prosciutto crudo Dop e prosciutto cotto 100% italiano salumi vari da suino Dop e Igp da animali nati allevati e macellati in Italia salumi non da carne suina (tacchino, bresaola, altro) da animali nati, allevati e macellati in Italia formaggi Dop o da latte 100% italiano olio extra vergine di oliva 100% da olive italiane e/o Dop carne bianca da animali nati allevati e macellati in Italia carne bovina, suina, ovicaprina, cunicola da animali nati allevati e macellati in Italia zuppe di cerali con verdure filiera e materia prima italiana minestrone con verdure filiera e materia prima italiana pasta secca con grano 100% italiano riso da risotto con riso 100% italiano preparati per risotti (alle verdure, ai funghi, ecc.) da materia prima italiana passata di pomodoro 100% italiana polpa di pomodoro o pelati 100% italiana sughi pronti da materia prima italiana Verdure fresche o conservate in scatola o in vetro filiera e materia prima italiana verdure conservate in scatola filiera e materia prima italiana formato per mense legumi in scatola (fagioli, lenticchie) filiera e materia prima italiana macedonia di frutta o frutta sciroppata o frutta fresca da filiera e materia prima italiana succo di frutta e purea di frutta filiera e materia prima italiana Crackers, pane e prodotti da forno da grano 100% italiano Vini Dop e Igp Aceti balsamici Dop e Igp

Elenco documenti:
• Copia dei documenti fiscali certificanti gli acquisti effettuati dopo il 14 agosto suddivisi per tipologia; • Quietanze associate ai documenti fiscali; • Visura Camerale in corso di validità • Attestazione IBAN • Documento di identità del legale Rappresentante

  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Volley Club Frascati, Mola e l’Under 15 femminile Eccellenza: “Bilancio più che positivo”

E’ arrivata al capolinea la corsa dell’Under 15 femminile Eccellenza del Volley Club Frascati. Le …

Cynthialbalonga, Pace vuole i play off: “Serviranno altre tre vittorie”

E’ iniziata con una sconfitta la volata play off della Cynthialbalonga. La squadra di mister …

Sporting Ariccia, Trinca: “Vediamo i lati positivi della seconda fase”

Si è conclusa la martoriata stagione dell’Eccellenza dello Sporting Ariccia. La squadra castellana ha perso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *