martedì , 7 Febbraio 2023

L’incanto magico di ‘Bubbles Revolution’ all’Olimpico

Solo fino a domenica 27 novembre le emozioni più magiche ed affascinanti si concentrano tutte nel Teatro Olimpico di Roma grazie a “BuBBles Revolution“, lo spettacolo di Marco Zoppi e Rolanda che stanno facendo sognare i bambini di tutte le età.
Non serve dire che il duo è considerato dagli esperti in vetta alla classifica dei massimi Bubbles Artist internazionali, (Monolite Notizie ne ha già parlato a questo link) e non serve elencarne i riconoscimenti. Uno su tutti: vantano l’Oscar della Magia, ricevuto a New York dall’International Magician Society del Merlin Award.

Tutto questo potrebbe essere solo accademico-tecnico, ma non riuscirebbe ad includere la gamma di emozioni che, oltre ovviamente alla professionalità che vantano, i due sono riusciti a scatenare durante il debutto capitolino. Nello show, a cui si assiste sperando di non tornare più alla propria età anagrafica, la coppia conduce gli spettatori in un’effervescente avventura visiva che incanta la platea gremita fino in galleria. Una vibrante esaltazione di stupore accompagna l’esibizione dei due Artisti che, con disponibilità e sensibilità, coinvolgono i più piccini in una performance che somiglia alla danza di mille bolle varipinte, che si inanellano tra riflessi e fumo. Gag divertenti e momenti di dolcezza rarefatta si alternano regalando alla vasta platea una carrellata di sensazioni. I più piccini restano ipnotizzati dai giochi proposti con talento pari alla passione.

Chiediamo ad una deliziosa quanto giovanissima spettatrice, la piccola Caterina, quanto, da 1 a 10, le sia piaciuto. La bimba raggiante mostra entrambe le manine aperte: disegnando soddisfatta un 10. Cosa aggiungere? Un piccolo spoiler: se non avete mai visto un musicista che suona le bolle di sapone, allora non perdetevi questa opportunità unica. Nella videointervista che segue sono proprio i due Artisti a parlare dello spettacolo. Rolanda pone in risalto la parte più poetica e, diciamo, illustrativa. Dalla grazia sinuosa delle sue movenze nascono stelle e farfalle di luce, prendono forma profili e scenari così splendidi da rimanere ipnotizzati dal vederla ‘disegnare’ la meraviglia che vive di luce.

Marco conduce lo spettacolo come un personaggio tratto dalla saga di Hanry Potter: in ogni bolla di sapone che fa apparire c’è una sorpresa diversa, in equilibrio impossibile tra fragilità impalpabile e ritmo di movimento, tra l’evanescenza della bolla e la velocità con cui le inanella, le sovrappone, le moltiplica con un tocco infinitesimale che genera sfere lucide di arcobaleni cangianti. Uno show per sognare ad occhi aperti tra sculture fatte di bolle immense o piccolissime che viaggiano verso il pubblico per un magico battesimo.

Non perdetevi questo regalo di Natale in anticipo, per tutti sarà un viaggio nel tempo: per i più grandi verso l’infanzia, per i più piccoli nell’unica età che concede di perdersi nelle fantasia all’ennesima potenza. E qui l’amplificazione è potente, complice l’allestimento di luci da rock star nel bellissimo spazio del teatro Olimpico. “Perché è la storia di un’emozione che ci appartiene e che è tanto semplice quanto complicata da spiegare: lo stupore!” spiega Marco Zoppi. Si capisce, parafrasando le dichiarazioni dello stesso Zoppi, che oltre ai due protagonisti in scena, il fantastico risultato è merito di tutti gli altri Artisti dietro le quinte, che tecnicamente rendono efficace e ‘magica’ l’esibizione.

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Al VITTORIA “ANIMA LATINA” DI MARIANGELA D’ABBRACCIO

Le assonanze tra musiche popolari di tutto il mondo, selezionate con cura valorizzando quell’ “Anima …

I PINK FLOYD LEGEND TORNANDO AD INCANTARE L’AUDITORIUM

Esplosivo, memorabile, strabiliante: tre aggettivi per descrivere lo spettacolo immersivo offerto dai ‘Pink Floyd Legend’ …

“Io ti vengo incontro” a Segni

Continua il tour di presentazioni del libro di poesie “Io ti vengo incontro” di Antonietta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *