giovedì , 26 Maggio 2022

A Cave taglio del nastro con il Vescovo per il nuovo presepe

Il centro storico di Cave, con la condivisione di cittadinanza ed autorità civili e religiose locali, grazie all’intraprendenza di un gruppo di appassionati, che hanno a cuore le tradizioni più care del periodo natalizio, dallo scorso 7 dicembre si è impreziosito di un nuovo presepe. L’opera, realizzata dal maestro Adriano Rossi, è dislocata nella piccola piazza delle Erbe, all’ingresso della città, accanto alla chiesa di S. Maria Assunta.

A farsi promotori dell’iniziativa che ha portato con successo la cittadina dei monti Prenestini a ritrovarsi insieme nel condividere il presepe in cui si rispecchiano diversi scorci del borgo, il trio composto dalla signora Patrizia Mariani, il signor Antonio Boccuccia e il pasticcere Enrico Maggi.
Tanta la gratitudine da parte degli organizzatori dell’evento che, a nome di tutti, rivolgendosi all’artista partenopeo che ha realizzato il presepe, dichiarano: “Le sue mani hanno saputo rappresentare magnificamente quello che il suo sguardo da artista ha catturato nei suggestivi scorci della nostra Cave, quella Cave vera, autentica, quella delle nostre origini. Grazie maestro Adriano Rossi”. Un presepe che ritrae il volto più poetico di Cave, come dichiara l’Artista stesso: “Il materiale che ho utilizzato per la realizzazione del presepe è polistirene con la tecnica real woll che si pratica con l’utilizzo di malte e colorato con pigmenti. Le porte e le finestre sono realizzate in legno. Mentre l’oggettistica è stata realizzata da me con legno cera e argilla.

Per la scena dove c’è la bimba che rincorre la papera mi sono ispirato a Cave e alla mia bimba Martina. La signora che acquista le uova è mia moglie Michela Malafronte che mi ha aiutato nell’allestimento e nella preparazione dell’opera. Mi sono appassionato nel riprodurre al meglio la bellezza di alcuni suggestivi punti della cittadina. Visitando Cave sono rimasto molto colpito dalla bellezza di alcune costruzioni e di diversi angoli che ho riproposto nel presepe”.
L’inaugurazione si è svolta in un contesto curato nei minimi dettagli che hanno reso molto ricercata la piccola piazza arricchita con un albero di Natale fitto di fiocchi e nastri rossi e incorniciata da una suggestiva fiaccolata. Al taglio del nastro, dopo la benedizione da parte del vescovo sua eccellenza Mauro Parmeggiani, era presente il sindaco Angelo Lupi e diversi assessori nonché esponenti delle altre istituzioni tra cui polizia locale e protezione civile, la dirigente scolastica dott.ssa Maria Vittoria Frascatani, oltre a rappresentanti dell’associazionismo locale. Soddisfazione da parte degli organizzatori e della platea presente che ha apprezzato anche l’intrattenimento musicale da parte dell’ensemble formata dalla soprano Ombretta Santoro e dal maestro Lorenzo Castellani.
Non potevano mancare il classico brindisi e nemmeno le deliziose fette di panettone.

Ringraziamenti ai volontari del Presepe: Agostino Zampatori, Franco Moroni, Bruno Bielli, Marcello Lupi, Pietro Pichi, Bruno Boccuccia, Antonio Boccuccia, Franco Rocchi, Giuseppino Beltrame, Giuseppe Boccuccia, Mario Roscio.
Partecipi come sostenitori del progetto anche Daniele Reitelli, Luca Mastropietro, Cristina Consoli, Giulia Scarozza, Felice Casa, Lucia Boccuccia, Luciano Santandrea.

Si ringraziano inoltre gli amici: Alessandro Terenzi, Angelo Mazzoni, Simona Vendetti e Alessandra Pasquazi.

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Dal 6 Maggio la mostra personale del pittore Mario Ricci nel Salone delle Bandiere di Palazzo Rospigliosi

Le sale di Palazzo Rospigliosi diventano il perfetto teatro scenografico per la pittura rizomatica di …

Ennesimo grave incidente via Castel S. Pietro Romano: sindaci compatti contro l’incubo centauri

Ennesimo grave incidente questa mattina lungo la splendida strada panoramica che da Castel San Pietro …

Labico, il Comune a portata di click!

Il Comune di Labico prosegue la sua opera di ammodernamento dei sistemi digitali per garantire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *