martedì , 11 Maggio 2021

Palestrina accoglie il Pellegrinando Film Festival, video-intervista al Sindaco Moretti

Mentre continuano con successo gli eventi targati “Aspettando il Pellegrinando” (il prossimo, una escursione da Rocca Priora a Palestrina il 31 ottobre) Mario Moretti, sindaco di Palestrina, illustra come la Città ospiterà il Pellegrinando Film Festival dal 12 al 15 novembre presso il Cinema Teatro Principe, oltre che nella tappa di sabato 31.
Toni calorosi quelli espressi dal Primo Cittadino che (nella video intervista in fondo) sposa il “Pellegrinando Film Festival”, concorso di cortometraggi e documentari sul tema di viaggio e spiritualità.

Moretti descrive la valenza del “Pellegrinando Film Festival” come iniziativa per valorizzare il turismo lento, per rinsaldare il legame tra territori abbracciati dalla XI Comunità Montana –ente capofila dell’intero progetto realizzato insieme a Studio Monolite (la nostra agenzia di comunicazione e stampa) e Gruppo dei Dodici (appassionati camminatori che valorizzano il profilo storico-naturalistico della Francigena). Partner d’eccellenza dell’iniziativa la Film Commission di Roma e del Lazio e l’AEVF (Associazione Europea delle Vie Francigene).
Tra gli obiettivi della manifestazione cinematografica a forte carisma interterritoriale c’è la spinta a riscoprire le “impronte storiche” di cui l’antica Praeneste è ricchissima.

Oltre alla Via Francigena ci sono diversi interessanti tracciati come il cammino di San Benedetto o, verso il Santuario della Mentorella, il sentiero Carol Wojtyla. Tanti i luoghi prenestini che ben si predispongono a passeggiate a valenza spirituale e che offrono tante bellezze: dal Museo Archeologico Nazionale-recentemente celebrato da Oztpetek nel film “La Dea Fortuna”, da cui si gode anche di un panorama mozzafiato, il Foro di Praeneste che custodisce il mosaico dei pesci sino alla -da poco restaurata- cripta della cattedrale di S. Agapito.

Serenità, spazio per la riflessione e la creatività, scambio di esperienze: sono i regali di questi percorsi che sanno offrire anche tante delizie enogastronomiche da assaporare per conoscere tradizioni locali come il giglietto, fragrante biscotto fatto con ingredienti semplici, eletto presidio slow food.
Così il Pellegrinando –composto da eventi pre-festival oltre che dalla kermesse fissata dal 12 al 15 novembre-, punta il riflettore su Palestrina per mostrare attraverso escursioni, eventi, corti e documentari le varie declinazioni sul tema del cammino che ha visto crescere esponenzialmente i nuovi appassionati e conquistare sempre più numerosi neofiti.

Tutto ciò in un momento storico segnato dal covid che ha cambiato la percezione stessa del mondo oltre che l’idea del viaggio. Leva che ha fatto scattare un meccanismo di ri-appropriazione consapevole delle straordinarie bellezze che offrono i luoghi e percorsi vicini, senza bisogno di intraprendere chissà quali spostamenti. E così il “cammino” è diventato anche qualcosa di più profondo, non solo fisico ma anche mentale, interiore, introspettivo. Ed è proprio questa evoluzione che il Festival vuole raccontare anche attraverso gli ospiti che qualificheranno la manifestazione come il regista Lorenzo Vignolo e Emanuele Palamara nonché il M° degli effetti speciali Sergio Stivaletti.

In attesa dell’inizio della kermesse (12 Novembre) il prossimo appuntamento firmato “Aspettando il Pellegrinando” è il 31 ottobre (solo su prenotazione telefonando al 3402567207, nel rispetto delle norme anti-diffusione del covid 19) alla scoperta della celebre Via Francigena attraverso i luoghi della XI Comunità Montana, da Rocca Priora fino a Palestrina.
Qui sotto la video intervista al sindaco di Palestrina Mario Moretti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Sabato 10 aprile a Rocca Priora c’è “Dante fantasy”

La Prof.ssa Martina Michelangeli torna con un secondo appuntamento dal titolo: “Dante fantasy: l’immaginario popolare medievale …

La tournée streaming del Maestro Muti unisce la Penisola

In tempo di pandemia le uniche iniziative teatrali possibili sono quelle on-line mentre le proteste …

Ciak, si gira a Rocca Priora

La zona di Fontana Chiusi scelta per le riprese del thriller “Il Confine”  con Edoardo Pesce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *