martedì , 11 Maggio 2021

CASTEL DE PAOLIS NELLA ROSA DE I TRE BICCHIERI 2020 DEL GAMBERO ROSSO

L’azienda Castel dé Paolis si è aggiudicata i Tre Bicchieri 2020 per il suo Frascati Superiore docg rientrando tra i 7 vini del Lazio premiati proprio da IL GAMBERO ROSSO per il secondo anno consecutivo.

Arrivano i primi Tre Bicchieri anche per un’altra azienda storica come Castel de Paolis, grazie al suo Frascati Superiore, mentre nel territorio romano, accanto ai Tre Bicchieri del Fiorano Bianco della Tenuta di Fiorano e a quelli del Roma Rosso Edizione Limitata di Poggio Le Volpi vanno segnalati come sempre più convincenti i vini della denominazione Roma.

Le ragioni di questo successo partono da molto lontano, l’azienda agricola Castel De Paolis nasce nel 1985 a Grottaferrata, a 270 mt sul livello del mare godendo di un clima tra i piu’ miti e piacevoli d’Italia. Nasce da una idea divenuta progetto dell’On. Giulio Santarelli, gia’ sottosegretario di stato al Ministero dell’Agricoltura e Foreste, che ha coinvolto in prima persona il prof. Attilio Scienza dell’università di Milano. Assieme hanno curato in ogni suo dettaglio tutta la fase di ricerca e sperimentazione protrattosi dal 1985 al 1992, riguardante il recupero delle varietà dei vitigni autoctoni pregiati, abbandonati alla fine del secolo scorso con l’arrivo della filossera, ma anche della scelta di varietà innovative di altre regioni italiane e di origine francese.

Un’attenzione particolare poi è stata posta sulla scelta del numero dei ceppi per ettaro, portati a 5500, con un carico produttivo ridotto a kg 1-1,5 per ceppo, e l’introduzione della pratica del diradamento per i rossi, l’abolizione di qualsiasi forma di concimazione, l’applicazione del regolamento CEE 2078/92 di conversione biologica.

L’azienda sorge sulle rovine del Castello di epoca medievale, dal quale prende il nome, che a sua volta sorgeva su rovine di epoca Romana. Ancora oggi infatti, la Cantina dell’azienda può godere della preziosa “Cisterna Romana”, nella quale riposano le Barrique con i grandi rossi da invecchiamento.

In questo ambiente magico, vengono spesso organizzate delle degustazioni con gli ospiti e con i gruppi turistici che vengono a visitare la Cantina.

LA CANTINA

La cantina, realizzata nel 1993 su progetto Enoconsult, e’ dotata delle più moderne tecnologie ed è’ stata inizialmente affidata all’enologo Lorenzo Peira. Oggi, viene guidata magistralmente dall’enologo Fabrizio Bono, che, pur proseguendo il sentiero tracciato dai maestri che lo hanno preceduto negli anni come Franco Bernabei, il compianto Carlo Corino e Roberto Cipresso, lascia la sua firma nel segno dell’innovazione, ascoltando la voce della terra e trasferendo nei vini tutto il carattere delle uve che cura quotidianamente con grande passione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Rocca Priora celebra l’82ª Festa del Narciso

Il 9 maggio 2021 mostra e flash mob floreale in collaborazione con la Pro Loco …

Grottaferrata calcio a 5, mister Piscedda soddisfatto: “Buona la prima al torneo Provincia di Roma”

Debutto vincente per il Grottaferrata calcio a 5 nel torneo “Provincia Roma” che si disputa …

Frascati Scherma, De Maria: “Contento per la mia prima qualificazione ai campionati italiani”

Compirà 24 anni nel prossimo mese di giugno quando si disputeranno i campionati italiani a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *