martedì , 7 Febbraio 2023

Cave: due week end dedicati al Marrone

Quest’anno Cave si veste di ‘marrone’ per un doppio fine settimana: re della manifestazione sarà il frutto di bosco che ingelosisce e da sempre è festeggiato con questo appuntamento annuale. Questo tipo di castagna dalla forma voluminosa è dalle striature stupende è particolarmente gradito e richiesto da chi ama unire qualità e gusto. A Cave è nei suoi dintorni pieni di boschi la produzione di questo frutto autunnale dal sapore avvolgente è molto abbondante e infatti, ad inizio Novecento, l’esportazione si era estesa fino a raggiungere la Francia. Estimatori non mancano ovunque nel mondo e da tutto l’hinterland c’è una copiosa affluenza di persone che si riversano a Cave per apprezzare le tante declinazioni delle preparazioni dolci e salate a tema castagna.

Anche questa edizione della Sagra della castagna di Cave verrà allestita nel centro storico e nel resto delle strade cittadine, offrendo ai visitatori stands gastronomici con prodotti locali, artigianato, musica e tanto divertimento. In particolare le strade e i vicoli del borgo vecchio della cittadina e gli angoli più caratteristici offriranno già da dopodomani l’opportunità di degustare oltre al frutto prelibato piatti della cucina locale, come gli “gnocchetti a sassetto” e il dolce tipico che è la “serpetta”, così chiamato dalla tipica forma ad esse.

Ci illustrano l’iniziativa il sindaco Angelo Lupi e l’assessore alla cultura Silvia Baroni.

“C’è senz’altro da sempre grande orgoglio e grande attaccamento alla nostra Sagra testimoniato dalla nostra comunità e anche dalle sue istituzioni, che senza soluzione di continuità da ben 88 anni, vivono e organizzano al meglio un evento di straordinaria longevità che nasce negli anni venti del Novecento” esordisce il primo cittadino Lupi che aggiunge: “Grazie ai suoi castagneti, oggi secolari, alle sue buonissime castagne e al Re indiscusso di questa suggestiva e bellissima sagra il ‘Marrone di Cave’, l’evento è sempre molto partecipato.
Vi aspettiamo come sempre nell’ultimo fine settimana di ottobre nel nostro centro storico e nelle nostre strade cittadine con tantissime castagne..e non solo, i prodotti tipici locali, l’artigianato, la musica, la cultura, lo sport e tanto divertimento per grandi e piccini, un appuntamento da non perdere.
W la Castagna!!!”.

All’invito del Sindaco di Cave seguono le parole dell’assessore alla cultura Silvia Baroni:

“Finalmente si riparte con la nostra ‘Sagra delle Castagne e dei Prodotti Tipici’ locali, una sagra che sa di tradizione, di socialità, di amicizia, di cultura; una Sagra che oramai è arrivata alla ottantottesima edizione, una Sagra che racconta una storia fatta di una cultura che si tramanda di generazione in generazione, la cultura appunto della castagna:un prodotto eccezionale, unico e buonissimo da utilizzare in varie preparazioni. Il ‘marrone di Cave’ è un prodotto che ha avuto una eccellenza esportato in Francia nel ‘900 per realizzare i famosi ‘marrone glacé . Si, Cave ha avuto la sua storia importante nel ‘900, una storia fatta di economia prima sull’ allevamento del prezioso baco da seta, poi sulla coltura del tabacco, fino ad arrivare ad una caretteristica sempre presente nella città di Cave con l’economia legata alla cultura della castagna. Un’economia che si tramanda di padre in figlio e che veramente è il fiore all’occhiello di questa comunità. Quest’anno speriamo di vivere la ‘Sagra della Castagna’ come le edizioni pre-covid, quindi venire assolutamente a visitare la Città di Cave! Troverete cultura e troverete la Regina di Cave: la castagna, ci saranno tanti stand e cantine dove poter assaggiare le diverse preparazioni, dove potrete gustare anche prodotti tipici della nostra cultura e delle nostre tradizioni legate all’enogastronomia locale”.

 

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Differenziata a Palestrina: qual è la rivoluzione

Manifesti e comunicati hanno annunciato il cambiamento nella raccolta dei rifiuti a Palestrina. Si legge …

Boxe, Magnesi annuncia il ritorno sul ring: «In palio un titolo internazionale»

La prossima sfida del Lupo Solitario il 31 marzo. Le anticipazioni e le ultime novità …

1943 -2023: LA SHOAH. DOPO, IL NULLA…MAI PIU’

Domenica 29 gennaio, dalle ore 16:00,  presso la sala convegni dell’Albergo Stella di Palestrina si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *