Home Cultura e Spettacolo Ritorna lo spumeggiante spettacolo “Le pillole d’Ercole”, regia di Mariano Panella

Ritorna lo spumeggiante spettacolo “Le pillole d’Ercole”, regia di Mariano Panella

18 e 19 novembre al Teatro Vittorio Veneto di Colleferro risate assicurate

da Alessandra Battaglia

Dopo il trionfo della stagione 2022, il vivace spettacolo “Le pillole d’Ercole” torna a Colleferro sul palco del Teatro Vittorio Veneto. L‘associazione “L’arte dell’ozio”, guidata con passione da Mariano Panella, propone due date- sabato 18 e domenica 19 novembre entrambe alle ore 18:00– dedicate al divertente spettacolo, con tutto il ricavato del debutto devoluto all’associazione di volontari “Batticuore” che opera nel territorio di Colleferro praticando la clown terapia, un valido supporto a favore della salute dei più piccoli.

Lo spettacolo ha saputo coniugare risate e un’atmosfera familiare, regalando al pubblico un’esperienza di serenità unica. MONOLITE NOTIZIE ha seguito lo spettacolo nella precedente stagione e vi propone qui il video servizio che ne racconta la sintesi

Grazie al tocco piccante e alla cura del linguaggio misurato, arricchito dalle colorite inflessioni dialettali partenopee e americane, lo spettacolo si è rivelato apprezzabile da ogni fascia d’età. (qui l’intervista al regista Mariano Panella)

Nonostante la natura amatoriale del gruppo, l’impegno profondo e appassionato degli artisti ha conquistato il pubblico, trasmettendo spontaneità e coinvolgimento. Lo spettacolo, ben organizzato e ottimamente diretto, vedrà la partecipazione di artisti debuttanti, ma si indovina che, come nella stagione passata,  la loro performance scatenerà applausi calorosi durante gli spettacoli.

La trama dello spettacolo è tutta giocata sul binomio fedeltà/infedeltà. E quindi già questi “spumeggianti”  presupposti si presentano ad accendere una escalation di irresistibili gag, qui pro quo e colpi di scena.

L’ambientazione calata alla fine degli anni ’50 conferisce all’atmosfera quel quid in più per rendere ancor più graziosa la pièce e gradevole seguirne gli intrecci esilaranti. Il ritmo serrato accompagna lo spettatore attraverso un fluido ingranaggio di situazioni paradossali, sempre capace di sorprendere con simpatia.

Il cast artistico -valido e pieno di entusiasmo- merita un plauso per i modi garbati ed anche per aver fatto squadra motivato a regalare una piacevole serata al pubblico.

Hai microfoni di Monolite Notizie il regista ed interprete Adriano Panella ha rilasciato una nuova intervista per illustrare le novità dello show.

Mariano, a distanza di un anno la vostra “Compagnia dell’Ozio”torna a riproporre “Le pillole d’Ercole” a Colleferro, stessa città, stesso palco. Avete fatto dei cambiamenti?

Torniamo di nuovo in scena perchè c’è stato un grande interessamento da parte di tante persone che hanno visto lo spettacolo, c’è stato un grande passaparola e ci hanno chiesto di riproporre lo spettacolo. Anche questa volta rifaremo la raccolta fondi per una Associazione ” Batticuore” che si occupa di attività riservate ai più deboli, sia giovanissimi sia di età maggiore, attraverso  la clownterapia, riuscendo a portare momenti di gioia a queste persone. per quanto riguarda le modifiche sicuramente ci sono dei cambiamenti in particolare nella scenografia del secondo atto, inoltre ora lo spettacolo è suddiviso solo in due atti e non tre. Quindi la durata complessiva dello spettacolo è la medesima, ma abbiamo eliminato uno degli intervalli.

Nel frattempo avete inserito altre novità?

Si, domenica 19 novembre avremo in sala il regista Giorgio Mennoia insieme ad alcuni attori della Scuola di Teatro dell’Università di Cassino che opera principalmente al Teatro Manzoni di Cassino. Si tratta di una prestigiosa realtà che oramai ha raggiunto i trenta anni di attività, una realtà che mi pregio di aver fondato nel 1993 e che oggi si lega a noi visto che siamo riusciti a creare questa sinergia tra l’Università di Cassino  e anche la nostra Associazione l’Arte dell’Ozio proprio perchè c’è idea, e anche la volontà, di creare un laboratorio che possa prepararci ad una possibilità lavorativa per chi voglia intraprendere questo percorso artistico.

Veniamo dunque al cast artistico che include, oltre a Mariano Panella, regista e protagonista nel ruolo del Dott. Luciano Frontini,  la talentuosa Paola Picari, alias Angelica.

Ci sono poi Maurizio Conforti che interpreta il Dott. Farina, inventore delle fantomatiche pillole del desiderio, mentre Alberto Priori brillerà nel ruolo dello spasimante Massimo Laverde.

Clarissa Donnini tornerà ad interpretare Antonia e sarà anche responsabile della scenografia, dei costumi e della grafica dello spettacolo.

Mariano Drazevich porta sul palco il fascinoso miliardario americano Jonathan Brackson, mentre Giacomo Chiaramonte e Paola Striano danno vita al colonnello Mario Calzetta e alla travolgente Bicot.

Angela Evangelista sarà la procace ammaliatrice Odette, Lucilla Costantini vestirà i panni sexy della perfetta amante dell’est Sidonia Gazelle, e infine, Emanuela Finocchi si trasformerà nell’incorruttibile signora Francesca della reception.

Fabiola Cecco tornerà a svolgere un ruolo impeccabile come direttore di sala, affiancata da un gruppo di giovani sorridenti e capaci che sapranno accogliere il pubblico.

“Le pillole d’Ercole” funzioneranno? A scatenare risate e buonumore sicuramente e di certo si confermerà per il pubblico che sarà seduto al Teatro Vittorio Veneto di Colleferro un fine settimana all’insegna delle risate e anche della solidarietà.

Alessandra Battaglia

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un Commento