Home Eventi e Moda Il 1° Corso Presepisti: l’Arte del Presepe in un progetto di Terre Prenestine, CTG di Cave, Laboratorio S.Anna di Valmontone

Il 1° Corso Presepisti: l’Arte del Presepe in un progetto di Terre Prenestine, CTG di Cave, Laboratorio S.Anna di Valmontone

Realizzare presepi artistici per creare una mostra mercato

da Alessandra Battaglia

Nella suggestiva cornice della Sala “Giulio Velluti”, nel Palazzetto della Salute di Cave, venerdì 23 settembre è stato presentato il progetto “L’Arte del Presepe a Cave” con i risultati ottenuti fino ad ora dai corsisti durante il 1° Corso Presepisti tenutosi in città. Questa iniziativa è nata con l’obiettivo di promuovere l’arte tradizionale del presepe aspirando a risultati di valore proprio nel borgo dei monti prenestini che custodisce un gioiello quale il maestoso Presepe Monumentale con statue di gesso ricoperte di bronzo alte fino a 4 metri, frutto del prestigioso lavoro del Maestro Lorenzo Ferri. Si tratta di un’opera articolata in modo da essere sicuramente unica al mondo e che detiene il 2° posto in Europa e il 3° nel mondo come presepe più alto.  Una risorsa artistica che consente già da tempo a Cave di vantare l’appartenenza  al circuito delle “Città dei Presepi”.

L’iniziativa  intrapresa con il progetto punta anche ad infondere a una ventata di innovazione culturale e, valutando la partecipazione ha ottenuto, si direbbe aver riscosso un buon successo di adesioni oltre che aver radunato un ampio pubblico e numerose autorità locali.

Il progetto è stato reso possibile grazie all’attiva partecipazione dell’Associazione “Terre Prenestine” ed ha trovato validi partner nel “C.T.G. S. Carlo” di Cave, (Centro Turistico Giovanile che Monolite Notizie ha seguito con questo Videoservizio), nell’Associazione “Laboratorio Presepistico S.Anna” di Valmontone (che Monolite Notizie ha seguito  a Natale 2022 con questo Videoservizio) e nella Consortile “Terre di Pre.Gio.”.

Questa collaborazione sinergica ha permesso di unire le forze per preservare e valorizzare una tradizione che rappresenta una parte importante della cultura locale.

Il Comune di Cave ha sostenuto calorosamente l’iniziativa, con un particolare impegno da parte dell’Assessorato alla Cultura e della Pro Loco che hanno contribuito alla riuscita dell’evento.

A fare gli onori di casa per l’Associazione “Terre Prenestine”, di cui è presidente Luca D’Ottavi, il segretario Gianni Moscatellini, per la C.T.G San Carlo di Cave , Centro Turistico Giovanile, il Presidente Tonino Giovannone – insieme all’Amministratore del gruppo Irene Renzi, e Fabio Cerroni Presidente del Laboratorio Presepistico S. Anna di Valmontone.

A completare la sinergia tra realtà del mondo dell’associazionismo attive nella realizzazione  di opere presepistiche che hanno contribuito all’evento anche “Gli Amici del Presepe” di Albano Laziale e l’ “Associazione Prenestina del Presepe” di Palestrina. Le citate compagini associative sono intervenute all’iniziativa a Cave ponendo in esposizione un affascinante allestimento di opere e materiali legati all’arte del presepe accanto a quella del “Laboratorio Presepistico di S. Anna” di Valmontone.

A qualificare l’appuntamento sono intervenute le autorità locali: Sindaco Angelo Lupi, l’Assessore alla Cultura dott.ssa Silvia Baroni, l’Assessore alle Politiche Sociali Roberta Vecchi, i Consiglieri Roberto Urbani ed Emanuela Trifogli, il Presidente della Pro Loco Emiliano De Carolis.

Il cuore dell’iniziativa mira a restituire valore all’arte del presepe, fondendo emozioni con la tradizione e la cultura, e trasformandola in un’opera d’arte espressione di fede. Il presepe non è più solo un semplice passatempo, ma l’occasione per creare autentici capolavori di artigianato, animati dalla passione e dall’entusiasmo per la bellezza.

Questo progetto, innovativo per la cittadina, prevede anche di fondere tradizione ed arte, creando un percorso suggestivo per i visitatori dei futuri eventi. Il futuro impegno si concentrerà poi sulla mobilitazione di artigiani, hobbisti, artisti e aspiranti tali di tutte le età, inclusi gli studenti, al fine di contribuire alla creazione di un patrimonio artistico che potrà essere esposto in una Mostra-Mercato. L’obiettivo è creare un circuito virtuoso di produzione coinvolgendo tutte le persone interessate, promuovendo così la comunità e l’arte.

Un elemento centrale di questa iniziativa sarà l’attenzione all’impiego di materiali che siano anche economicamente sostenibili, riflettendo così la crescente consapevolezza ambientale e sociale. Questi elementi consentiranno di fondere tradizione ed arte e portare il visitatore dei futuri eventi a Cave a visitarla  in un percorso suggestivo ed innovativo.

“L’Arte del Presepe a Cave” rappresenta un’opportunità per riscoprire la bellezza dell’arte presepiale, unendo passato e futuro in un connubio di tradizione e innovazione culturale che promette di stupire e ispirare la comunità locale e i visitatori. Il lungo momento conviviale è stato allietato da tanta buona musica a cura di Matteo Paolucci, filosofo per lavoro e cantante per passione, che ha contribuito ad aggiungere una nota di allegria e creatività all’evento.

A concludere la presentazione, inserito nel progetto che vede  pluralità di  incontri sostenuti economicamente da ARSIAL (con  quattro eventi rispettivamente in Biblioteca, al Museo e appunto qui in Sala Velluti presso il Palazzetto della Salute; il prossimo al Teatro Milco Paravani il 29 settembre dalle 18 alle 22)  un gustoso apericena a base di prodotti tipici locali quali i deliziosi gnocchetti a sassetto, pane e olio locali e il cacio di Genazzano, prodotto tra Cave e Genazzano, un’eccellenza di cui Monolite Notizie ha trattato in questo videoservizio.

Si ricorda ai VideoLettori di Monolite che venerdì 29 settembre presso il Teatro Comunale “Milco Paravani si terrà il prossimo evento di degustazione Arsial, a partire dale ore 18:00 fino alle 22:00,  con birre, vini e succhi a km zero del territorio Terre di Pre.Gio. in occasione della presentazione della Nuova Stagione Teatrale 2023/2024.

Alessandra Battaglia

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un Commento