Home Castelli Romani Tappa “All’Inferno”: ultime tre repliche fino al 15 settembre nel Parco Chigi

Tappa “All’Inferno”: ultime tre repliche fino al 15 settembre nel Parco Chigi

Giacomo Zito dirige 13 talenti nell'universo dantesco

da redazione

La Commedia per eccellenza, quella Divina, che abbiamo studiato sui banchi delle scuole superiori non è mai stata così avvincente ed attuale come nella versione “All’Inferno” firmata da Giacomo Zito e in scena nella meravigliosa cornice del Parco Chigi di Ariccia.
La piéce, scritta dallo stesso Zito, che ne cura l’ideazione scenica e la regia, continua a collezionare consensi da parte di un vasto pubblico, pronto a tornare ad assistere anche alla nuova versione proposta in questi ultimo tre giorni (mercoledì 13, giovedì 14 e venerdì 15, sempre alle ore 20.00) che differisce in parte dalla apprezzata precedente stagione. La realizzazione dell’evento è a cura di “Arteidea Eventi e Servizi” con il sostegno economico della Regione Lazio e del Comune di Ariccia, e rientra nell’ambito del programma di “Ariccia da Amare”, calendario di manifestazioni artistico-culturali 2023.
Assistere allo spettacolo offre davvero una esperienza imperdibile amplificata dalla cura di ogni dettaglio e dalla strepitosa location, il Parco Chigi, che, complice il clima perfetto di questi giorni, con i suoi ampi spazi verdi ed il colonnato imponente e profumato dei suoi alberi, diventa un co-protagonista d’eccezione capace di trasmettere forti sensazioni al pubblico.
La narrazione ripropone il viaggio iniziatico del protagonista, con cui è facile identificarsi. Nella visione onirica dove si ritrova ad abitare il protagonista, parte l’itinerario dai tratti allucinati reso in una chiave al contempo classica per l’aderenza al testo dantesco ma contemporanea nella complessità dei tempi che viviamo e per le domande di senso che arrovellano la rosa dei personaggi. Quel viaggiatore spaesato diventa ciascuno di noi alla ricerca del significato della propria esistenza o aspetti della stessa, aprendo un varco interpretativo interessante sulla classica e più amata Cantica dantesca. Ne scaturisce un evento teatrale unico e coinvolgente che sta attirando l’attenzione degli amanti della cultura e dell’arte provenienti da tutto il territorio specie per gli ultimi show, in programma solo per oggi, domani e dopodomani. Ancora due sole date che offrono agli spettatori un’opportunità straordinaria di immergersi nell’universo dell’Inferno di Dante Alighieri in una modalità inedita.

Con 13 artisti che si alternano in ruoli diversi all’interno di una scena aperta, “All’inferno” crea una suggestiva e corale sintesi delle pene e delle situazioni descritte nel capolavoro di Dante. Gli spettatori saranno incantati dalla maestria di questi attori nel portare avanti le storie che si intrecciano tra i personaggi, trasportandoli in un palpitante viaggio attraverso i nove gironi dell’Inferno descritti dal Sommo Poeta con innesti di incontri tanto inattesi quanto calzanti, attuali e credibili.

Ciò che infatti rende ancora più affascinante questo spettacolo è l’integrazione di personaggi contemporanei tra quelli tratti dall’opera di Dante.

“Ho voluto portare in scena la crisi dell’individuo di oggi, sperimentata purtroppo a tutti i livelli, sostituendo o integrando alcuni personaggi di Dante Alighieri con gli equivalenti moderni” commenta il regista Giacomo Zito al termine dello spettacolo immerso in un andirivieni di spettatori di tutte le età ansiosi di complinentarsi con lui.

Questa mescolanza tra il mondo di oggi e quello descritto da Dante crea una connessione unica e stimolante tra passato e presente, evidenziando la rilevanza eterna dei temi e dei vizi umani rappresentati nell’Inferno.

Se siete appassionati di letteratura, teatro o semplicemente desiderate vivere un’esperienza culturale straordinaria, non perdete l’occasione di assistere a “All’inferno” contestualizzato con scelte stilistiche originali nella splendida “selva oscura” di un giardino ricco di ruderi, un tempo riserva di caccia dei principi Chigi, oggi proprietà del Comune di Ariccia.
Questi ultimi tre spettacoli rappresentano l’ultima opportunità di godere di questa produzione straordinaria, che offre un’autentica immersione nell’universo dantesco descritto nel primo libro della “Divina Commedia”. Vi appassionerete al “sogno di Dante riscritto da Zito”, una allucinazione plurisensoriale che si esprime fondendo le terzine dantesche ad innesti inediti, creando, complice l’ottima performance recitativa del cast artistico, che vibra come un unicum in tutta l’ampia scena, in una esperienza di dinamismo drammaturgico unica nel suo genere, punto di forza della teatralizzazione a Parco Chigi. In questo scenario di grande impatto gli stimoli dell’improvvisazione attoriale, i suggerimenti dell’attualità, le vicende personali e coeve consentono così al testo di Dante di arrivare a ciascuno degli spettatori con un tocco diretto. A catturare gli sguardi nel corso dei circa 80 minuti in cui scorre questo teatro immersivo, sono gli attori:

Luigi Pisani, Daniele Ponzo, Nicola Sorrenti, Francesca La Scala, Elena Crucianelli, Giordano Bonini, Mauro Ascenzi, Dario Di Luccio, Federico Lunetta, Riccardo Zito, Denise Diamanti, Ludovica Iacoangeli, Giorgio Belocchi.

Non assistere a questo spettacolo unico e fortemente coinvolgente è davvero un peccato, proprio il termine che probabilmente userebbe il Sommo Poeta.

Si invitano I Video Lettori di Monolite Notizie a prenotare contattando il numero telefonico 328 3338669 o la mail preno@arteideaeventieservizi.it.

I biglietti hanno un costo di 12 euro (intero) e 10 euro (ridotto).

La prenotazione è obbligatoria. Appuntamento con le ultime tre repliche oggi mercoledì 13, domani giovedì 14 e venerdì 15 sempre alle 20:00.

Alessandra Battaglia

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un Commento