giovedì , 18 Agosto 2022

Strepitosa “Ristrutturazione” con Sergio Rubini e Musica da Ripostiglio

100 minuti di strepitoso teatro quelli firmati da Sergio Rubini, attore, regista e sceneggiatore che fino al 10 aprile occupa il Teatro Ambra Jovinelli con la sua irresistibile “Ristrutturazione”. Lo show ha un ritmo effervescente e alterna il talento di Rubini a quello parimenti divertentissimo del gruppo “Musica da Ripostiglio”, insieme intrattengono magnificamente il pubblico strappando numerosi applausi. In scena il famoso Artista, volto caratteristico del cinema dove ha condiviso i set da Fellini a Veronesi, Verdone fino a Salvatores e Tornatore, porta sotto i riflettori – peraltro con giochi di luci geometriche davvero suggestive- le sue disavventure casalinghe con grandissima capacità espressiva.

Il teatro gremito lo omaggia ripetutamente con applausi. Si ride e ci si emoziona a suon di piccole grandi catastrofi domestiche in cui ciascuno si rispecchia e, contemporaneamente, si ripercorre la carriera del grande interprete da un punto di vista inedito e trasversale che ce lo fa amare ancora di più, così vicino a ciascuno di noi nelle dinamiche tragicomiche di gestione di micro appartamenti e superattici invivibili. A stregare con spassoso ed originale tocco ironico sono poi le varie performance musicali che la band Musica da Ripostiglio offre al pubblico in un delizioso mini concerto di alto livello e con alto tasso di autoironia. Il proposito annunciato da Sergio Rubini in apertura di spettacolo è proprio di godersi il piacere di tornare a calcare il palco ed incontrare il pubblico con qualcosa di leggero, non superficiale e autenticamente imperdibile.

Lo spettacolo parte con il racconto di quando, giovanissimo, Sergio Rubini si mette a cercare una piccola casetta a Roma e incappa in una serie di disavventure e fregature che si susseguono. Comun denominatore di questi disastri casalinghi che si abbattono come sciagure in un esilarante susseguirsi di personaggi dall’improvvisato al super esperto, è una parola sola: “ristrutturazione”. Basta a scatenare demoni poco addomesticabili…. gli stessi che evoca in ognuno di noi non appena c’è qualche problema in casa. E così Rubini racconta, con tono confidenziale, l’andirivieni di una flotta di operai e condomini, vicini impicciona, architetti e ingegneri, allarmisti e realisti, idraulici e presunti tali. Insomma un esercito di personaggi competenti o completamente sprovveduti, incapaci e truffaldini, scansafatiche e laboriosi che sembra si diano appuntamento dallo sfortunato padrone di casa per distruggerli la pace casalinga… E non solo.

I guai continuano per “lavori in corso” interminabilmente fino a mettere a dura prova le relazioni di coppia specie con il sopraggiungere del covid. Chiusa quella parentesi, non senza qualche seduta di terapia, ora queste pagine di vita vissuta sono trasformate da Rubini in un grande successo che continua, dopo il debutto a Bari e nelle tappe del Sud, da ieri, anche nella Capitale, nello splendido Ambra Jovinelli, dove Rubini (come ha dichiarato) si sente a casa. L’ideale se desiderate trascorrere una serata che regali emozioni tra poesia, comicità e tanta bellissima musica rigorosamente dal vivo.

Alessandra Battaglia

 

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

‘Lady Grey’ vince il ROMA FRINGE FESTIVAL, intervista a Fabio Galadini

Al Teatro Vascello di Roma si è da poco conclusa la decima edizione del Roma …

Italian Groove Collective. Trionfa lo Smooth Jazz a Villa Celimontana

Qualche volta li chiamano “turnisti”. Si aggirano nelle sale di registrazione, negli studi televisivi o …

Domenica 7 “L’arte del ricamo a Palestrina” alla Fondazione Pierluigi

IL RICAMO A PALESTRINA Domenica 7 agosto alle ore 19 presso i locali della Fondazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.