sabato , 25 Settembre 2021

Lunedì 30 agosto Alex Infascelli racconta KUBRICK a Piazza Vittorio

Lunedì 30 agosto Alex Infascelli incontra il pubblico di Piazza Vittorio.
A seguire “
S Is for Stanley – Trent’anni dietro al volante per Stanley Kubrick”

Lunedì 30 agoato alle 20.30 il regista Alex Infascelli incontrerà il publico di Piazza Vittorio. L’incontro sarà moderato da Andrea Papale. A seguire verrà proiettato: S is for Stanley – Trent’anni dietro al volante per Stanley Kubrick, film documentario del 2015 tratto dal libro “Stanley Kubrick e me”, biografia di Emilio D’Alessandro. Il documentario di Infascelli, premiato con un David di Donatello nella categoria miglior documentario del 2016, racconta dell’amicizia trentennale tra il grande regista e l’amico Emilio. Infascelli ha scritto la sceneggiatura assieme a Filippo Ulivieri e Vincenzo Scuccimarra, ha curato il montaggio e prestato la sua voce al narratore. Ha vinto inoltre il Master of Art Film Festival nella sezione Documentary in Theatre and Cinema.

Una sottile linea a forma di S, una strada di campagna a curve che unisce due case. Childwickbury Manor, nell’Hertfordshire in Gran Bretagna, maestosa proprietà terriera e una villetta di Cassino, comune italiano di 36 mila abitanti della provincia di Frosinone, nel Lazio. Nella prima ha vissuto dal 1978 fino alla sua morte nel ’99, Stanley Kubrick. Nell’altra è tornato ad abitare Emilio D’Alessandro, per anni suo assistente personale. 

Alex Infascelli ha percorso quella strada a forma di S per tre anni. Questo il tempo per terminare il documentario.Nato a Cassino nel 1941, D’Alessandro si trasferì in Inghilterra dove intraprese la carriera di pilota e, contemporaneamente, viveva guidando il taxi. Nel 1971 conobbe fortuitamente a Londra il regista che lo volle come suo assistente e con cui instaurò un legame di amicizia profondissimo coronato nel 1999 con una serie di omaggi che il cineasta gli fece nel suo ultimo film, “Eyes Wide Shut”: lo fece recitare in un cameo, diede il suo nome al bar in cui va Tom Cruise, ‘assunse’ la moglie e la figlia Marisa come comparse. Un’amicizia che ha attraversato trent’anni di vita e quattro capolavori della storia del cinema, unendo due persone apparentemente diversissime tra loro. Tutto il documentario si muove intorno a due unici punti fermi, Emilio D’Alessandro e Stanley Kubrick. La loro è una piccola storia preziosa uscita da scatole magiche, tenute in ordine dentro un garage di Cassino. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Visite guidate alla riscoperta delle Mura Aureliane

Storia, arte, poesia e musica si intrecciano nel programma “Intorno alle Mura” volto ad accendere …

Michela Cescon, Anna Foglietta e Paola Minaccioni aprono l’autunno di Spazio Rossellini

Domenica 26 settembre 2021 sarà un effervescente trio di attrici ad inaugurare lo Spazio Rossellini …

Catturato rapinatore seriale terrore del prenestino

Aveva seminato il terrore nel prenestino  per tutti i mesi di luglio ed agosto scorsi. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *