giovedì , 26 Maggio 2022

M5S Marino – Stop al Cemento. Lo sfogo dell’ex Ass. Trinca

Il TAR sulla nota urbanizzazione del Divino Amore respinge e dichiara inammissibili le domande risarcitorie e indennitarie. “Quindi definitivamente non solo non si costruirà ma è anche scampato il rischio dei risarcimenti. 
Rimandando ad un successivo approfondimento tecnico-legale della storica SENTENZA, oggi è il giorno della soddisfazione e dell’esultanza, ce lo meritiamo!” Così scrive in un Post lex Assessore all’urbanistica Andrea Trinca.
Ricostruire la vicenda che ha visto come protagonista il Divino Amore durata circa trent’anni e molteplici amministrazioni è praticamente impossibile. In questi ultimi mesi veleggiava sul Comune lo spauracchio di un mega risarcimento ai costruttori che si sono visti annullare i loro progetti, un danno che avrebbe messo in ginocchio le casse comunali, ma alla fine, notizia di oggi, il TAR, ha annullato anche la richiesta di risarcimento:
“Oggi – continua l’Ing. Trinca – 27 gennaio 2022 è stata pronunciata la sentenza del TAR che sancisce definitivamente la Vittoria della nostra azione amministrativa svolta, dal 2016 al 2021, contro la speculazione del Divino Amore, una Vittoria di tutti coloro i quali hanno a cuore l’ambiente ed il territorio ma una Vittoria eseguita e trasformata in politica amministrativa solo da pochi che si sono presi la responsabilità di affrontare e risolvere la questione che la politica marinese storicamente dava già per fatto compiuto. A partire dal Neo Sindaco di Marino che anche in consiglio comunale ha sempre sostenuto che le nostre scelte avrebbero prodotto risarcimenti ai costruttori passando per taluni esponenti di centro sinistra i quali hanno sempre criticato e osteggiato le nostre scelte urbanistiche unendosi al centro destra nel voto contrario agli atti. Sbagliate le loro valutazioni e quelle del Neo Sindaco, sbagliato il loro modo di pensare, inconsistente la loro competenza sul governo del territorio. L’interesse pubblico prevale sugli interessi privati quando si tratta di difesa dei beni comuni.
Prendano appunti i nuovi amministratori di Marino. Abbiamo fatto scuola giurisprudenziale e dato lezioni di urbanistica che piaccia o meno, che vinciate o meno le elezioni, abbiamo bloccato una speculazione colossale e dato a Marino un Nuovo Piano Urbanistico, tentate di essere all’altezza dell’eredità ricevuta.
Il Sindaco Carlo Colizza, gli assessori, i consiglieri di maggioranza con il loro amministrare hanno fatto la storia in positivo di Marino ed io sono onorato di averne fatto parte”.

Circa redazione

Il Giornale dei Castelli Romani e Monti Prenestini. Notizie, inchieste, approfondimenti, aggiornamenti in tempo reale, interviste e dirette.

Vedi anche

Cave: muore ventinovenne mentre pota

Un ragazzo di soli 29 anni, di Palestrina, ieri ha perso la vita tra Cave …

“Il forno delle streghe” di Linda Corsaletti presentato a Frascati in occasione della giornata contro la pedofilia

Giovedi 5 Maggio 2022, alle ore 15.30, in occasione della Giornata Nazionale contro la pedofilia, …

“Aprile blu” all’Ospedale dei Castelli: “Una luce speciale” sull’autismo

“Aprile blu” all’Ospedale dei Castelli: “Una luce speciale” sull’autismo alla presenza dell’Assessore alla sanità e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *